AERARE CORRETTAMENTE IL TUO ACQUARIO

Impara le basi dell’aerazione e come aerare correttamente il tuo acquario. I pesci si trovano in una varietà di ambienti in tutto il mondo: vivono in oceani, laghi, stagni e fiumi. Questi corpi idrici hanno tutti grandi superfici e spesso forti correnti che mantengono l’acqua in movimento. Il movimento e la circolazione dell’acqua servono ad ossigenare l’acqua in modo che i pesci abbiano l’aria di cui hanno bisogno per respirare e sopravvivere. Tuttavia, in un acquario, la superficie dell’acqua è notevolmente ridotta. Pertanto, i modi artificiali di ossigenare l’acqua devono essere realizzati attraverso l’aerazione. Esistono diversi modi per aerare il tuo acquario e questi metodi verranno discussi in questo articolo. Prima di discutere di metodi specifici, è importante considerare la superficie dell’acqua nel tuo acquario. Maggiore è questa superficie, maggiore è la quantità di acqua che viene a contatto con l’aria in un dato momento. Questo porta ad un maggiore assorbimento di ossigeno da parte dell’acqua. Pertanto, dovresti cercare di massimizzare la superficie del tuo acquario. Questo problema è particolarmente importante da considerare quando si pensa alla forma di un serbatoio: i serbatoi standard sono rettangolari con una larghezza maggiore dell’altezza, ma alcuni serbatoi sono disponibili in dimensioni “alte” con pareti più alte che larghe. Molte persone credono erroneamente che tu possa mantenere lo stesso numero di pesci in un acquario standard da 20 galloni come puoi in un acquario alto da 20 galloni. Tuttavia, il serbatoio standard da 20 galloni ha in realtà una superficie maggiore a causa delle sue dimensioni in lunghezza e larghezza. È necessario fare attenzione con serbatoi alti o di forma irregolare (come gli esagoni), poiché la superficie dell’acqua può essere piuttosto piccola. Questa superficie più piccola limita la capacità di stoccaggio dell’acquario.

Nozioni di base sullo scambio di ossigeno/anidride carbonica

Mentre i tuoi pesci respirano, assorbono ossigeno dall’acqua del serbatoio e i loro corpi lo convertono in anidride carbonica che viene poi espirata. Anche l’ossigeno e l’anidride carbonica vengono scambiati sulla superficie dell’acqua: l’anidride carbonica viene rilasciata dall’acqua nell’aria. Questo è importante perché i tuoi pesci morirebbero se la CO2 non fosse mai lasciata sfuggire nell’atmosfera: si accumulerebbe semplicemente nell’acquario, causando il soffocamento lento dei tuoi pesci.
Mentre la CO2 viene rilasciata dall’acqua nell’aria, anche l’ossigeno viene assorbito dall’aria nell’acqua. Questo è importante perché ha aumentato il contenuto di ossigeno dell’acqua della vasca, fornendo l’ossigeno di cui i tuoi pesci hanno bisogno per respirare. Affinché questo scambio di gas avvenga, tuttavia, la tensione superficiale dell’acqua deve essere rotta, in modo che le molecole di anidride carbonica vengano rilasciate e l’ossigeno venga assorbito. L’agitazione della superficie rompe questa tensione superficiale e consente un corretto scambio di gas.

Leggi anche  Precauzioni estive per serbatoi d'acqua dolce - Mantenere il serbatoio dal surriscaldamento

Temperatura e concentrazione di ossigeno

All’aumentare della temperatura del tuo acquario, il contenuto di ossigeno in esso diminuisce perché il tasso di evaporazione dell’acqua del tuo acquario sarà più alto. Pertanto, più alta mantieni la temperatura del tuo acquario, più devi essere consapevole del fatto che i tuoi pesci stiano ricevendo abbastanza ossigeno o meno. Quando superi gli 80 F, dovrai probabilmente fornire alcuni dei dispositivi di aerazione elencati di seguito oltre al filtro.

Filtri

Per molti acquari, un semplice filtro HOB (appendere sul retro) aera adeguatamente la vasca. Molti filtri hanno uscite che lasciano cadere l’acqua sulla superficie del serbatoio e, quindi, forniscono un’adeguata agitazione superficiale. Questo disturbo superficiale aumenta la superficie a contatto con l’atmosfera e, quindi, aumenta l’assorbimento di ossigeno. Inoltre, il filtro fa circolare l’acqua nel serbatoio, il che è importante perché sposta l’acqua sul fondo dell’acquario (acqua che non riceve ossigeno dall’aria) verso la superficie superiore in modo che possa aumentare la sua concentrazione di ossigeno.

Pro/contro dei filtri: aiuta ad aumentare il contenuto di aerazione/ossigeno
– aumenta la circolazione dell’acqua del serbatoio e quindi la superficie
– ruota l’acqua del serbatoio dal fondo del serbatoio verso l’alto – può creare punti morti a seconda del posizionamento del filtro

Teste di potenza

Se il tuo filtro non disturba abbastanza la superficie o non fornisce una circolazione sufficiente, puoi usare anche una testina di alimentazione. Una testa di alimentazione aspira l’acqua dal serbatoio e la mescola con l’aria quando viene espulsa. Molte teste di potenza ti consentono anche di regolare la quantità d’aria che aspirano, il che ti consente di regolare quante bolle vengono prodotte (vedi il paragrafo sulle pietre porose sotto per vedere come le bolle aiutano nell’aerazione). Le teste motorizzate possono essere utili anche per eliminare i punti morti nel serbatoio, zone in cui la circolazione dell’acqua è particolarmente ridotta. Una testa di alimentazione posizionata con cura può servire ad aumentare la circolazione in queste aree del tuo serbatoio. Filtri, pietre porose e decorazioni spesso non arieggiano adeguatamente i grandi acquari. Pertanto, le teste di potenza sono spesso il metodo preferito per i serbatoi più grandi. Tuttavia, puoi facilmente fornire troppa corrente in acquari di piccole e medie dimensioni con teste di alimentazione, quindi assicurati di acquistarne uno valutato per acquari più piccoli o acquistarne uno con una portata regolabile.

Leggi anche  Usando Driftwood e piante vive nel serbatoio d'acqua dolce

Pro/contro dei Power Heads: è un’ottima fonte di aerazione supplementare
– può aiutare ad affrontare i punti morti nel serbatoio
– può aumentare l’aerazione complessiva

Pietre d’aria

Una pietra porosa è una pietra porosa che è collegata a una pompa ad aria per produrre bolle in un acquario. Molti pensano che queste pompe siano troppo rumorose e, quindi, scelgono di non usare pietre porose. Tuttavia, posizionare la pompa su una spugna di solito smorza notevolmente il rumore. Ad alcuni hobbisti piace molto l’aspetto di una parete a bolle nel loro acquario e, quindi, li usano anche quando non è necessaria un’ulteriore aerazione. Non sono in realtà le bolle che forniscono ossigeno all’acqua (un comune malinteso), ma è il loro disturbo della superficie e la capacità di fornire una maggiore circolazione dell’acqua che aiuta ad aumentare la concentrazione di ossigeno nel serbatoio.

Pro/contro di Air Stones – può essere installato praticamente in qualsiasi serbatoio
– portata regolabile, ideale per serbatoi di qualsiasi dimensione
– aiuta ad aumentare l’agitazione e la circolazione superficiale

Ornamenti aerati

A chi non piace una bella nave pirata che si muove avanti e indietro producendo contemporaneamente bolle? Che ne dici di un bel forziere? O una finta conchiglia? Se non ti piace l’aspetto naturale, ma invece ami mettere questo tipo di decorazioni nel tuo acquario, possono servire allo stesso scopo di una pietra porosa ma con un tocco in più.

Pro/contro degli ornamenti aerati: possono migliorare l’aspetto del tuo acquario
– può aumentare l’aerazione nel serbatoio
– potrebbe togliere l’aspetto “naturale” di un serbatoio

Come sapere se i tuoi pesci non hanno abbastanza ossigeno

A volte è difficile dire se stai somministrando abbastanza ossigeno ai tuoi pesci perché all’inizio potrebbero non mostrare alcun sintomo. Il segno più eloquente che i tuoi pesci hanno bisogno di più ossigeno è se li vedi ansimare in superficie: tenderanno anche a rimanere fuori dall’uscita del filtro. Quest’area del tuo serbatoio tende a possedere la più alta concentrazione di ossigeno poiché è vicino alla superficie più disturbata. Un altro indicatore è se vedi pesci che vivono sul fondo che devono costantemente andare nella parte superiore dell’acquario. Se vedi uno di questi indicatori, usa uno dei metodi sopra descritti per fornire più ossigeno ai tuoi pesci.

Leggi anche  Usando un aspirapolvere in ghiaia nell'acquario domestico

Come sapere se hai troppa circolazione

Anche se non avere abbastanza ossigeno nel serbatoio è il problema più comune, puoi anche fornire troppa circolazione nel tuo acquario. Ovviamente, se vedi che i tuoi pesci vengono sbattuti intorno all’acquario o li vedi in grande difficoltà, devi ridurre la quantità di circolazione. Diverse specie saranno in grado di gestire più movimento dell’acqua rispetto ad altre. Alcuni pesci (come i betta, per esempio) preferiscono l’acqua molto calma, quindi una piccola quantità di corrente potrebbe essere troppa per loro. Altri in realtà preferiscono le forti correnti per giocare. Ricerca il tuo pesce specifico e osserva il loro comportamento per vedere cosa gli piace.

Altri suggerimenti per la concentrazione di ossigeno

L’aggiunta di una sorta di dispositivo di aerazione al serbatoio non è l’unico modo per aumentare il suo contenuto di ossigeno. Un altro modo semplice per aumentare la concentrazione di ossigeno nell’acqua è aggiungere piante vive al tuo acquario. Come i pesci d’acquario, le piante attraversano il processo di respirazione cellulare, convertendo l’anidride carbonica in ossigeno disponibile per la respirazione. Un fatto interessante sull’avere piante vive nel tuo acquario è che mentre i tuoi pesci possono morire per mancanza di ossigeno, le tue piante potrebbero morire per mancanza di anidride carbonica. Questo rende le piante vive e i pesci d’acquario la coppia perfetta: forniscono ciò di cui l’altro ha bisogno per sopravvivere. Avere piante vive nel tuo acquario mentre fornisci un’adeguata circolazione e aerazione per i tuoi pesci può essere complicato. Le piante d’acquario tendono a dare il meglio in vasche con un basso flusso d’acqua perché possono essere sradicate dall’acqua che si muove troppo velocemente. Per affrontare questo problema, assicurati che le tue piante non si trovino direttamente sotto il flusso di rilascio del filtro e posizionale lontano da altri dispositivi di aerazione. Dovresti anche evitare di posizionare le piante troppo vicino allo scaldabagno perché potrebbe danneggiarle.

Conclusione

Mentre molti fattori giocano un ruolo nel mantenere i tuoi pesci sani, l’aerazione è uno dei più importanti. Una corretta aerazione del tuo acquario consente ai tuoi pesci di respirare correttamente, il che è essenziale per una buona salute. I dispositivi più comunemente usati per aumentare l’aerazione negli acquari sono filtri, teste di alimentazione, pietre porose e decorazioni di aerazione. Usa la combinazione che preferisci per fornire ai tuoi pesci l’ossigeno di cui hanno bisogno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Popular

More from author

Spotlight sul Wolf Cichlid

Il Wolf Cichlid è una specie grande e aggressiva ma crea un'opzione perfetta per un serbatoio di show. Continua a leggere per saperne...

Gli hobbyists dell’acquario aiutano a risparmiare 30 specie dall’estinzione

Il commercio di animali domestici ottiene un brutto rap per sfruttare gli animali selvatici ma a volte il contrario è vero. Gli hobbisti...

I sorprendenti benefici per la salute di un acquario domestico

in tempi stressanti, avere un acquario domestico potrebbe essere un vantaggio. Continua a leggere per conoscere i primi 6 benefici per la salute...

Acquario Pesce News: Bill ha introdotto per limitare la raccolta di pesci dell’acquario

L'industria dell'acquario dell'acqua salata prende milioni di pesci da oceani in tutto il mondo ogni anno. È stata introdotta una nuova fattura per...