ALLEVAMENTO DI PESCE D’ACQUA DOLCE

Impara come allevare con successo pesci d’acqua dolce. Allevare pesci non è semplice come mettere insieme alcuni pesci in un acquario e aspettare che la magia accada. Ci vuole tempo e preparazione per avere successo nell’allevamento di pesci d’acquario. In alcuni casi, tuttavia, potresti non avere successo, ecco perché dovresti imparare tutto ciò che puoi sull’allevamento dei pesci prima di provare in modo da massimizzare le tue possibilità di successo. Va innanzitutto affermato che ogni specie di pesce ha requisiti diversi per riprodursi con successo. Questo articolo non può ovviamente affrontare in dettaglio ciascuna di queste specie. Verranno invece presentate le linee guida generali per l’allevamento ittico e verranno discussi alcuni dei processi di deposizione delle uova più popolari. Come far accoppiare i tuoi pesci
Prima di apprendere le specifiche sull’allevamento di determinati tipi di pesci, dovresti apprendere le basi sull’allevamento di pesci d’acquario.Ci sono diverse linee guida generali da seguire quando si cerca di far accoppiare i propri pesci. Queste linee guida includono: ● Per la maggior parte delle specie, è imperativo che l’acqua sia in ottime condizioni. Anche i parametri dell’acqua possono essere importanti poiché alcune specie si rifiutano di accoppiarsi, a meno che il pH, la temperatura e altri parametri rientrino in determinati valori. Ad altre specie potrebbe interessare di meno e si accoppieranno nel fango (non proprio, ma hai capito). Fai delle ricerche sui tuoi pesci per vedere se sono schizzinosi o meno. Se sono esigenti, fai del tuo meglio per offrire loro i parametri dell’acqua che preferiscono. Anche se i pesci che stai cercando di allevare non sono particolarmente schizzinosi, dovresti comunque assicurarti che le condizioni dell’acqua nel tuo acquario siano le più alte possibile. ● Alcuni pesci richiedono anche un certo tipo di ambiente. Ad esempio, ad alcuni piace accoppiarsi e deporre le uova nelle caverne, mentre altri preferiscono rocce piatte o aree coltivate. Se non hai grotte nel tuo acquario, potrebbe essere meno probabile che si accoppino. Ad alcuni ciclidi piace accoppiarsi su rocce piatte, quindi dovresti fornirgliene uno o due. Ad altri piace accoppiarsi in aree ad alta corrente mentre alcune specie richiedono acqua molto ferma. Fai le tue ricerche prima di accoppiare i tuoi pesci per assicurarti di aver creato l’ambiente di riproduzione adeguato.

● Alcuni pesci possono essere indotti ad accoppiarsi effettuando un cambio d’acqua. Quando tiri fuori l’acqua, lascia che rimanga bassa per un po’. Quindi riempirlo con acqua leggermente più fredda (2-3 gradi F). Questo calo di temperatura simula una pioggia e fa sì che alcune specie si accoppiano come pazze, questo è particolarmente vero con alcune specie del Rio delle Amazzoni. Alcune altre specie possono accoppiarsi quando si aumenta leggermente la temperatura dell’acqua. Esistono numerosi fattori scatenanti della deposizione delle uova, quindi ricerca quelli efficaci per la tua specie specifica. ● Alcune specie richiedono che tu trovi una particolare coppia di accoppiamento. In questi casi, è meglio acquistare da un allevatore che li vende come coppie di accoppiamento o osservare il pesce in un negozio di pesce per trovarne uno che sembra nuotare insieme costantemente. Se non puoi acquistare una coppia di accoppiamento, puoi provare ad acquistare un gruppo di giovani e allevarli insieme, aspettando che si accoppino naturalmente. ● Anche la dieta che offri ai tuoi pesci prima di allevarli è molto importante. Nutrire i tuoi pesci con una dieta di alta qualità per prepararli alla riproduzione è indicato come “condizionamento”. I tipi di cibo che offri variano a seconda del tipo di pesce, ma generalmente dovresti nutrire una varietà di cibi ricchi come cibi vivi e surgelati. I gamberi di salamoia vivi sono un’opzione eccellente perché sono ricchi di proteine ​​ma sono anche molto facili da allevare. Alcuni pesci apprezzeranno anche le verdure fresche, specialmente le specie erbivore. Assicurati solo di fare i compiti in modo da sapere che tipo di cibo preferisce la specie specifica che hai. Dovresti programmare di condizionare i tuoi pesci per almeno due settimane prima di provare ad allevarli per assicurarti che siano in buona salute e condizioni. Come evitare che gli avannotti vengano mangiati
Uno dei maggiori problemi con l’allevamento dei pesci è che gli avannotti (pesci appena nati) vengono spesso consumati dai genitori o da altri compagni di vasca. Dovresti ricercare la tua specie specifica per vedere se mangeranno la propria. Se non lo faranno e hai un acquario di specie (il che significa che solo una specie di pesce è tenuta nell’acquario), allora i bambini dovrebbero stare bene. Se è probabile che i genitori mangino i loro piccoli, o se hai altre specie nella vasca, dovresti tentare di rimuovere le uova una volta che sono state deposte, rimuovere la madre se è una che alleva la bocca o portatrice viva (più su cosa significa in seguito), o rimuovere gli avannotti dopo che sono nati. Un piccolo serbatoio di avannotti può essere configurato a un costo contenuto (l’impostazione di un serbatoio di avannotti è discussa di seguito). Non è necessario rimuovere gli avannotti dalla vasca di allevamento o rimuovere altri pesci dalla vasca. Tuttavia, per dare ai bambini la possibilità di sopravvivere ai predatori, dovresti fornire loro una copertura sufficiente da potersi nascondere finché non diventano abbastanza grandi da gestirsi da soli. In una situazione di portatori di vita, questo potrebbe includere avere una grande quantità di piante che galleggiano sulla superficie del tuo acquario. Per pesci come i ciclidi africani, questo può includere una grande quantità di lavori su roccia. Ricerca le specie specifiche che stai cercando di allevare per determinare quale tipo di copertura è la migliore. Un’altra opzione per proteggere i tuoi avannotti se non hai una vasca extra per loro è usare un divisorio per vasca. I divisori del serbatoio di solito sono costituiti da plastica trasparente con piccoli fori che consentono all’acqua di fluire attraverso il divisore. Se usi un divisore per vasca non dovrai preoccuparti di acquistare un filtro o un riscaldatore separato e potrai tenere i tuoi avannotti nella stessa vasca. Lo svantaggio dei divisori per vasche è che i fori possono essere abbastanza grandi da consentire agli avannotti appena nati di attraversarli, mettendoli a rischio di essere mangiati. Puoi rimediare coprendo il divisorio della vasca con una rete fine fino a quando gli avannotti non saranno diventati più grandi dei fori. Come impostare una vasca di frittura
In generale, le persone che allevano costantemente avannotti hanno due vasche. Uno sarà il serbatoio degli avannotti e uno sarà il serbatoio di crescita. La vasca di crescita è dove vanno gli avannotti quando hanno raggiunto una certa dimensione. Vengono poi lasciati crescere ancora più grandi in queste vasche fino a quando non sono di dimensioni adeguate da vendere ai consumatori o da dare ai negozi di pesce. La vasca degli avannotti è il luogo in cui vengono inizialmente posizionati gli avannotti se sono separati dalla vasca principale. In generale, si desidera mantenere questo serbatoio a fondo nudo in quanto facilita la pulizia. Darai da mangiare agli avannotti più volte al giorno e questo può creare un bel pasticcio. Gli avannotti richiedono in molti casi acqua molto pulita, quindi sono spesso necessari cambi d’acqua giornalieri o a giorni alterni. Mantenere il fondo scoperto consente di pulire facilmente eventuali detriti che cadono sul fondo utilizzando un aspiraghiaia.

Leggi anche  I 15 TIPI DI PESCE ROSSO PI POPOLARI

Il filtro più popolare utilizzato in una vasca di avannotti è un filtro in spugna. I filtri in spugna aiutano a pulire l’acqua senza mettere gli avannotti a rischio di essere risucchiati in un tubo di aspirazione. Inoltre non creano molta corrente, un vantaggio per molti avannotti che sono troppo piccoli per nuotare contro correnti forti. Potrebbe anche essere necessario un piccolo riscaldatore se i tuoi pesci preferiscono temperature superiori alla temperatura della tua casa. Gli avannotti appena nati possono essere molto suscettibili ai cambiamenti della temperatura dell’acqua, quindi l’installazione di un riscaldatore aiuterà a mantenere la temperatura dell’acqua costante. Di solito dovrai seminare la vasca degli avannotti con un po’ di ghiaia o materiale filtrante dalla vasca principale diversi giorni prima che gli avannotti vi entrino. Circa il 70% dell’acqua che metti inizialmente nella vasca degli avannotti dovrebbe provenire anche dalla vasca principale. Questo ti aiuterà a farlo funzionare rapidamente in modo che i tuoi avannotti non vengano uccisi da alti livelli di ammoniaca o altri problemi con la qualità dell’acqua. Cosa dare da mangiare agli avannotti
Quando gli avannotti si schiuderanno per la prima volta, avranno ancora parte del sacco vitellino attaccata. Se vedi i tuoi avannotti nuotare liberamente, ma hanno ancora un sacco vitellino, assicurati di non dar loro da mangiare finché non hanno assorbito completamente il sacco vitellino. Una volta assorbiti questi sacchi, è importante alimentare gli avannotti con una dieta adeguata e nutriente. Gli avannotti in genere si nutrono di artemia salina vivi o fiocchi tritati (finemente tritati). Per nutrire i fiocchi tritati, basta mettere alcuni fiocchi in un sacchetto di plastica e tritarli in pezzi molto fini. Per far schiudere i tuoi gamberetti in salamoia, aggiungi 1 cucchiaino di uova BBS a un barattolo d’acqua. Lascia riposare per un’ora e poi aggiungi 1 cucchiaio di sale per acquario. Metti un piccolo gorgogliatore e mettilo sotto una lampada da scrivania per 24 ore: dopo questo periodo di tempo avrai tonnellate di naupli di artemia. Alcuni avannotti non possono mangiare artemia salina e scaglie tritate perché le loro bocche sono così piccole all’inizio. Pertanto, cose come gli infusori (un termine generale per la vita acquatica microscopica o quasi microscopica) devono essere nutriti. Un modo semplice per preparare gli infusori è schiacciare le verdure verdi (come la lattuga, ad esempio) e aggiungerle all’acqua. Lascia riposare l’acqua finché non diventa verde (1-2 giorni) e poi hai i tuoi infusori. Puoi nutrire gli avannotti con un contagocce o un bastoncino. Metodi di riproduzione/allevamento dei pesci
Ora che conosci le basi sull’allevamento dei pesci e sull’allevamento degli avannotti, puoi apprendere le specifiche sui diversi metodi di allevamento e deposizione delle uova. Esistono cinque tipi principali di metodi di deposizione delle uova utilizzati dai pesci (ce ne sono molti altri, ma questi cinque tendono ad essere i più comuni): allevamento di animali vivi, dispersione delle uova, deposizione delle uova nel substrato, nidificazione della bocca e costruzione di nidi di bolle. Cuscinetto vivo
Molte delle specie più comuni tipicamente consigliate ai principianti si trovano in questa classificazione. Gli esempi includono guppy, molly, spade e platy. Con i portatori, le uova delle femmine vengono fecondate internamente da un maschio e gli avannotti completamente formati vengono rilasciati nell’acqua alla fine della gravidanza. Spesso è difficile dire quando avviene la fecondazione, il che può rendere difficile dire quando dovrebbero nascere gli avannotti. In generale, il periodo gestazionale è di 26-42 giorni. Se osservi lo sviluppo della madre, puoi spesso indovinare quando nasceranno gli avannotti perché il ventre della femmina diventerà scuro e sarà molto gonfio. Le specie di pesci vivi tendono ad essere molto facili da allevare. Non sono particolari in termini di parametri dell’acqua o del loro ambiente, ma gli avannotti hanno bisogno di una copertura adeguata una volta nati. Le piante vive possono essere fatte galleggiare sulla superficie per fornire una bella copertura. Dispersione di uova
Come suggerisce il nome, le specie di questa categoria disperdono le loro uova in tutto l’acquario (sulle piante o sul substrato). Il maschio inseguirà la femmina e feconderà le uova mentre cadono sul substrato. Alcuni esempi comuni includono tetra, dollari d’argento, barbe, danios e rasboras.

Leggi anche  Spotlight specie: mantenendo Arowanas nel serbatoio d'acqua dolce

I genitori delle specie che diffondono le uova non si preoccupano davvero dei piccoli poiché le uova sono sparse in giro e gli avannotti nascono dovendo badare a se stessi. Infatti molti genitori mangeranno effettivamente le uova quindi è buona norma proteggerle il più possibile (in natura le uova vengono spesso portate in salvo a valle mentre in acquario restano lì in attesa di essere mangiate). Il modo migliore per farlo è rimuovere le uova (se sono poste su una pianta, ad esempio) o utilizzare una sostanza porosa come le biglie come substrato. Le uova cadranno sotto questo substrato, quindi i genitori non saranno in grado di mangiarle. Generazione del substrato
I riproduttori di substrato sono più esigenti degli spargitori di uova. Trovano rocce, grotte, vasi, conchiglie, piante o aree sabbiose specifiche per attaccare le uova o seppellirle. Quando la femmina depone le uova, il maschio la segue e le feconda. Esempi comuni di pesci che depongono le uova nel substrato includono alcune specie di pesci gatto, alcuni ciclidi e killifish. La femmina spesso scompare per diverse settimane mentre si occupa delle sue uova. Spesso insegue il maschio fuori dall’area di deposizione delle uova e diventa molto sulla difensiva. Quando gli avannotti si schiuderanno, uscirà dal nascondiglio con loro. Alcune specie mostreranno un certo grado di cure parentali, ma altre non saranno così sicure di fare le tue ricerche sulla specie che stai allevando. Covare la bocca
Le specie di pesci che covano in bocca prendono effettivamente le uova o friggono in bocca per farle sviluppare per un periodo di tempo. Esempi di allevatori di bocca includono i ciclidi mbuna. Spesso, il maschio attirerà la femmina su una roccia piatta. La femmina depone le uova, il maschio le feconda e la femmina raccoglie le uova fecondate in bocca. Quindi incuba le uova in bocca per un periodo di tempo. Alla fine, gli avannotti si schiudono nella sua bocca e trascorrono del tempo entrando e uscendo dalla bocca della madre per scopi di protezione. Una volta che gli avannotti sono abbastanza grandi, la madre smette di farli rientrare in bocca. È importante che la madre sia ben accudita durante questo periodo. Poiché le uova sono in genere nella sua bocca per 3-4 settimane, non mangerà per un po’ e diventerà debole e magra. Pertanto, di solito dovrebbe essere separata in un acquario da sola dove può far schiudere gli avannotti e avere una settimana o due per riprendersi prima di essere reintrodotta nell’acquario originale. Se viene reintrodotta prima che abbia riacquistato le forze, avrà difficoltà a farcela, soprattutto se i maschi sono molto aggressivi. BollaCostruzione nido
Gouramis e Betta creano nidi di bolle sulla superficie dell’acqua per deporre le uova. Il maschio costruisce effettivamente il nido di bolle e si prende cura degli avannotti nella maggior parte dei casi. In genere, la femmina e il maschio si accoppieranno in superficie. La femmina poi lascerà cadere le sue uova e il maschio le raccoglierà in bocca e le metterà nel nido di bolle. In genere è una buona idea rimuovere la femmina una volta completato il processo di accoppiamento. Dopo che le uova sono state messe nel nido, possono cadere occasionalmente sul fondo. Il maschio li riprenderà e li metterà nel nido. Una volta che gli avannotti sono nati, il maschio aiuterà anche a mantenere gli avannotti nel nido fino a quando non saranno buoni nuotatori. Una volta che possono nuotare, è generalmente una buona idea rimuovere il maschio perché potrebbe mangiarli. Conclusione
L’allevamento di pesci e l’allevamento di avannotti possono essere tra i più divertenti che un acquariofilo possa avere. È davvero affascinante osservare ogni specie con i propri rituali e metodi individuali. Se non hai mai provato a far riprodurre i tuoi pesci, te lo consiglio vivamente. Come nota a margine, potresti chiederti cosa fare con tutti gli avannotti. Alcune persone vendono i loro (non aspettarti di diventare ricchi grazie a questo). Inoltre, la maggior parte dei negozi di pesce locali ti darà denaro o credito per i tuoi avannotti, ma la maggior parte li accetterà solo dopo aver raggiunto una certa dimensione. Inoltre, più la specie è esotica, più è probabile che tu ottenga un negozio di pesce che le desideri (in altre parole, è più probabile che tu ottenga credito per alcuni avannotti di ciclidi che per alcuni avannotti di danio).

Leggi anche  COME COLTIVARE INFUSORIA PER PESCINI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Popular

More from author

Spotlight sul Wolf Cichlid

Il Wolf Cichlid è una specie grande e aggressiva ma crea un'opzione perfetta per un serbatoio di show. Continua a leggere per saperne...

Gli hobbyists dell’acquario aiutano a risparmiare 30 specie dall’estinzione

Il commercio di animali domestici ottiene un brutto rap per sfruttare gli animali selvatici ma a volte il contrario è vero. Gli hobbisti...

I sorprendenti benefici per la salute di un acquario domestico

in tempi stressanti, avere un acquario domestico potrebbe essere un vantaggio. Continua a leggere per conoscere i primi 6 benefici per la salute...

Acquario Pesce News: Bill ha introdotto per limitare la raccolta di pesci dell’acquario

L'industria dell'acquario dell'acqua salata prende milioni di pesci da oceani in tutto il mondo ogni anno. È stata introdotta una nuova fattura per...