CONTROLLARE LA CRESCITA DELLE ALGHE

La crescita delle alghe è un problema incredibilmente comune con gli acquari d’acqua dolce. Leggi di più per sapere perché accade e come controllarlo. Se hai mai visto un acquario coperto da escrescenze verdi viscide o sfocate, hai visto le alghe. Le alghe sono uno dei problemi più diffusi riscontrati nell’hobby dell’acquario. Non solo la crescita eccessiva delle alghe è frustrante e difficile da affrontare, ma può anche distruggere l’aspetto del tuo acquario e interferire con la salute dei tuoi pesci e delle piante vive. È importante rendersi conto che la crescita delle alghe può essere controllata, tuttavia, se si sa cosa fare. Questo articolo discuterà non solo le cause della crescita eccessiva delle alghe, ma anche alcuni suggerimenti su come ridurla al minimo.
Prima di discutere su come sradicare le alghe, va detto che una certa crescita di alghe è perfettamente normale in un acquario sano. Non sarai mai in grado di fermare completamente la crescita delle alghe e finché non diventa eccessivo, non danneggia i tuoi pesci. Basta rimuovere le alghe da punti come il vetro anteriore e dovrebbero essere necessarie una settimana o due prima che sia necessario pulirlo di nuovo. Se sta ricrescendo entro un paio di giorni, tuttavia, dovresti leggere il resto di questo articolo e imparare come controllare correttamente le tue alghe.

Cause della crescita delle alghe

Se vuoi eliminare le alghe dal tuo acquario, è fondamentale che tu capisca innanzitutto perché crescono. La tua unica speranza nel prevenire la ricrescita delle alghe è rimediare ai problemi che hanno causato la crescita eccessiva in primo luogo. Le alghe hanno determinati bisogni che devono essere soddisfatti per sopravvivere e prosperare. Le alghe richiedono luce, nutrienti dall’acqua e mancanza di predatori. Senza questi componenti chiave, le alghe avranno difficoltà a decollare nel tuo acquario e, quindi, sono queste aree che dovresti affrontare.

Illuminazione

La luce è un fattore importante nella crescita delle alghe perché questi organismi si impegnano nel processo di fotosintesi per crescere e riprodursi. Il semplice fatto è che molte persone tengono le luci accese troppo a lungo: un eccesso di luce fornirà un’abbondanza di energia per la crescita delle alghe. Le luci nel tuo acquario dovrebbero essere accese non più di 8-10 ore al giorno (se stai coltivando piante vive, il periodo di tempo consigliato è più vicino a 12 ore, ma l’aggiunta di piante dovrebbe compensare maggiormente le ore di luce aggiuntive questo dopo). I timer sono molto utili in quanto assicurano che il tuo acquario riceva le ore corrette di luci al giorno.

Leggi anche  Selezione di uno sfondo per il tuo serbatoio d'acqua dolce

Per evitare di dare troppa luce al tuo acquario, dovresti anche fare uno sforzo per tenerlo lontano dalla luce solare diretta. Non solo la luce solare diretta aumenterà l’illuminazione nel tuo acquario, ma può anche surriscaldare il serbatoio e renderlo un ambiente ancora più adatto alla crescita delle alghe. Se metti un serbatoio in una finestra dove il sole lo colpisce per diverse ore al giorno, stai cercando guai.

Non solo troppa luce può causare problemi, ma troppo poca luce può anche portare a un’eccessiva quantità di alghe (in particolare le alghe brune). Pertanto, non è generalmente una buona idea smettere semplicemente di accendere la luce per eliminare le alghe. Invece, dovresti sparare per l’intervallo di 8-10 ore. Anche cambiare le lampadine ogni 6-12 mesi aiuterà a controllare la crescita delle alghe. Sebbene le lampadine possano ancora produrre luce, la maggior parte delle lampadine ha perso la propria intensità dopo questo lasso di tempo, il che può portare ad un aumento della crescita delle alghe.

Non solo la quantità di luce è importante nella crescita delle alghe, ma anche il tipo di luce che hai ne determina la propagazione. Ad esempio, le luci attiniche sono iniziate nel regno dell’acqua salata, ma stanno vedendo un maggiore utilizzo nei sistemi di acqua dolce. Tuttavia, i bulbi attinici possono portare a epidemie di alghe. Ci sono numerosi esempi di persone che hanno cambiato i loro bulbi attinici o 50/50 e le loro alghe sono diminuite rapidamente. Le lampadine che hanno temperature di 6500 K o inferiori sembrano essere le migliori in termini di non favorire l’insorgenza di alghe. Se hai provato a ridurre il periodo di illuminazione e continui ad avere problemi con le alghe, controlla la temperatura dei tuoi bulbi e vedi se questa è la causa principale.

Nutrienti

Le alghe richiedono nutrienti nell’acqua per crescere: questi nutrienti sono solitamente sotto forma di nitrati o fosfati. È quindi utile testare questi composti se si hanno problemi con le alghe. Se i tuoi test mostrano livelli elevati, prova prima l’acqua del rubinetto per vedere se è naturalmente ricca di uno di questi composti. In tal caso, potrebbe essere necessario acquistare acqua distillata o trattare l’acqua del rubinetto (ad esempio con l’osmosi inversa).

Leggi anche  CHE COS'È UN SERBATOIO NON FILTRATO E COME LO COLTIVANO?

Se l’acqua del tuo rubinetto non è naturalmente ricca di nitrati o fosfati, allora il tuo serbatoio potrebbe essere sovraffollato o potresti essere sovralimentazione. I tuoi pesci dovrebbero generalmente essere nutriti 2-3 volte al giorno con ogni pasto della durata di un paio di minuti. Se mangi costantemente in eccesso, il cibo avanzato farà aumentare i nitrati. È fondamentale ridurre l’alimentazione se i nitrati diventano troppo alti (superiori a 20 ppm). Anche i frequenti cambi d’acqua aiutano a ridurre la concentrazione di nitrati, così come l’aspirazione del substrato. Un’aspirazione completa è spesso un elemento chiave mancante nella manutenzione del pesce, ma è molto utile per estrarre il cibo non consumato dal substrato e rimuovere i rifiuti di pesce.

Poiché un’abbondanza di sostanze nutritive porterà alla crescita eccessiva delle alghe, un altro modo per privare le alghe di sostanze nutritive è fornire concorrenti. Se pianti molto piante vive nel tuo acquario, utilizzeranno alcuni dei nutrienti di cui le alghe hanno bisogno per crescere. Nel processo, si assicurano che le alghe non abbiano abbastanza da mangiare. Tieni presente, tuttavia, che l’aggiunta di piante vive può modificare anche i requisiti di illuminazione nel tuo acquario: le piante hanno bisogno di luce per crescere, quindi non provare ad aggiungere piante vive senza aumentare anche l’illuminazione nel tuo acquario.

predatori

Uno dei mangiatori di alghe più comunemente raccomandati è il plecostomus comune (pleco). Sfortunatamente, questa raccomandazione è fuorviante e può portare a ulteriori problemi nel serbatoio. In generale, un pleco comune non è una buona soluzione per sbarazzarsi delle alghe perché mangerà alcuni tipi di alghe quando è giovane, ma smette di mangiarle tutte insieme quando raggiunge una lunghezza di circa 5-6. Da questa lunghezza in poi, non solo non mangia le tue alghe, ma contribuisce notevolmente al carico sul tuo acquario in quanto produce una grande quantità di rifiuti e alla fine diventa un pesce molto grande che può anche diventare aggressivo.
Conservare i predatori può essere un mezzo molto efficace per sradicare le alghe nel tuo acquario. Tuttavia, è necessario prestare attenzione quando si sceglie quale pesce acquistare. Molti dei mangiatori di alghe mangeranno solo determinati tipi di alghe, quindi devi prima scoprire quale tipo di alghe hai e poi puoi selezionare un predatore per mangiarlo. Devi anche vedere per quanto tempo il predatore mangerà le alghe (vedi la discussione sul pleco comune sopra per un esempio di questo). Alcuni dei mangiatori di alghe più efficaci includono otos (tende ad essere l’opzione migliore per acquari più piccoli), pleco bristlenose, pesce bandiera americana e pleco gommapiuma. Assicurati di ricercare questi pesci prima di acquistarli per assicurarti che siano adatti al tuo acquario specifico e mangino il giusto tipo di alghe.

Leggi anche  Coltivazione di un serbatoio per Red Bellied Pacus

Fare riferimento all’elenco seguente per le specie consigliate di mangiatori di alghe:

Siamese Algae Eater – alghe a spazzola, alghe filamentose, platelminti Amano Shrimp – tutti i tipi di alghe, detriti vegetali, avanzi di cibo Otocinclus Catfish – giovani alghe escrescenze, alghe brune lumaca tromba malese – tutti i tipi di alghe, detriti vegetali, avanzi di cibo lumaca a corna di cervo – tutti i tipi di alghe, detriti vegetali, avanzi di cibo Bristlenose Pleco – vari tipi di alghe Black Molly – alghe a barba, altre escrescenze di alghe Butterfly Goodeid – alghe rosse, alghe verdi, alghe a barba Florida Flag Fish< /em> – alghe dei capelli, alghe della barba Rosie Barbs – alghe dei capelli Flying Fox – alghe dei capelli, alghe dei pennelli, alghe melmose

Conclusione

Una piccola crescita di alghe è inevitabile nel tuo acquario. In effetti, l’aspetto di un serbatoio è spesso esaltato dalla sottile crescita sulle rocce o sul vetro posteriore. I problemi si verificano, tuttavia, quando le alghe iniziano a invadere il tuo acquario. Se riscontri questo problema, leggi i suggerimenti in questo articolo. La maggior parte dei problemi di alghe può essere risolta riducendo le ore di luce, cambiando la temperatura della luce, riducendo la quantità di cibo, riducendo il numero di pesci, aggiungendo piante vive o aggiungendo predatori. Ci sono alcuni tipi di fioriture di alghe in cui è necessario utilizzare metodi più estremi, ma le raccomandazioni nell’articolo aiuteranno nel controllo della maggior parte delle alghe.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Popular

More from author

Spotlight sul Wolf Cichlid

Il Wolf Cichlid è una specie grande e aggressiva ma crea un'opzione perfetta per un serbatoio di show. Continua a leggere per saperne...

Gli hobbyists dell’acquario aiutano a risparmiare 30 specie dall’estinzione

Il commercio di animali domestici ottiene un brutto rap per sfruttare gli animali selvatici ma a volte il contrario è vero. Gli hobbisti...

I sorprendenti benefici per la salute di un acquario domestico

in tempi stressanti, avere un acquario domestico potrebbe essere un vantaggio. Continua a leggere per conoscere i primi 6 benefici per la salute...

Acquario Pesce News: Bill ha introdotto per limitare la raccolta di pesci dell’acquario

L'industria dell'acquario dell'acqua salata prende milioni di pesci da oceani in tutto il mondo ogni anno. È stata introdotta una nuova fattura per...