Selezione e cura per l’angelfish dell’acqua salata

Gli angelfish dell’acqua salata sono alcuni dei pesci di acqua salata più colorati disponibili. Se vuoi tenere questi pesci a casa, leggi di più per imparare le loro esigenze. Angelfish sono alcune delle specie più colorate e disegnate in modo univoco del pesce dell’acquario dell’acqua salata – per molti hobbyists dell’acquario, questi pesci sono la ragione per cui iniziano a Serbatoio di acqua salata. Non solo questi pesci sono belli da vedere, ma sono anche una gioia da tenere nell’acquario domestico. Molte specie di angelfish dell’acqua salata sono molto resistenti per natura e spesso si adattano bene alla vita in cattività. Al fine di garantire che il tuo angelfish prospera, è necessario apprendere le basi sui loro requisiti di serbatoio e mantenere l’ambiente del serbatoio pulito e sano. Se stai pensando di aggiungere un po ‘di aggregazione dell’acqua salata al serbatoio della barriera corallina, o iniziando un nuovo serbatoio dedicato a questi pesci, leggi di più per imparare quanto meglio prendersi cura di loro. su Saltwater Angelfish L’angelfish dell’acqua salata appartiene alla famiglia Pomacanthidae che contiene oltre 80 diverse specie. Questi pesci si trovano principalmente nelle barriere profonde delle regioni tropicali negli oceani atlantici e indiani, nonché dalla parte occidentale del Pacifico. Questo gruppo di pesci è noto per i suoi brillanti colori e modelli unici che li mettono oltre ad altre specie di acqua salata e li rendono distinguersi nell’ambiente della barriera corallina. Questi pesci sono molto simili nell’aspetto ai farfalli ma possono essere distinti dalle forti spine presenti nelle loro coperture di branchie – gli angelfish sono generalmente più adattabili alla cattività rispetto alla farfalla. La maggior parte delle specie angelfish mostra corpi compressi lateralmente con piccole bocche e grandi alette pettorali. Molte specie hanno anche lunghe estensioni che scorrevano dalle alette dorsali e anali. Anche se le dimensioni variano in base alle specie, la dimensione media è compresa tra 8 e 12 pollici per la maggior parte degli angelfish. La più grande specie di angelfish, il grigio angelfish ( pomacantus arcuatus ) può raggiungere una lunghezza di 24 pollici alla scadenza. Nel selvaggio, l’angelfish si attacca generalmente agli ambienti superficiali della barriera corallina, raramente avventurando più di 150 piedi di profondità. La maggior parte degli angelfish è diurna, nutrita durante il giorno e si nascondeva tra le rocce e le fessure nella barriera corallina durante la notte. Una delle qualità più interessanti sull’angelfish è che spesso sperimentano un cambiamento di colore mentre invecchiano. In alcuni casi questo turno può essere molto drammatico. Arancione Angelfish ( Genicanthus Bellus ), ad esempio, esibisci ampie bande nere come i giovani, ma alla fine sviluppano barre arancioni brillanti mentre maturano. In altre specie, il cambiamento del colore può essere molto diverso, spostando dalle vibranti strisce in bianco e nero dell’angelfish grigio giovanile ad un solido adulto color grigio. Sfortunatamente, i colori vivaci dell’angelfish di acqua salata tendono a svanire un po ‘in cattività in modo da non poter vedere la stessa colorazione nel tuo angelfish come potresti vedere nelle specie selvatiche. Nutrire il tuo angelfish una dieta sana e variegata aiuterà a promuovere una colorazione sana. Requisiti del serbatoio Sebbene l’angelfish possa essere molto resistente nell’acquario di casa, è importante che l’ambiente del serbatoio sia impostato alle loro specifiche preferite se vuoi che prosperassero. Per iniziare, è necessario disporre dell’acquario e in esecuzione per almeno 3 mesi prima di aggiungere il tuo angelfish per garantire che il ciclo dell’azoto sia completamente stabilito nel serbatoio. Dovrai comunque eseguire cambi d’acqua di routine durante questo periodo per mantenere il livello di ammoniaca e nitrito nel serbatoio sotto controllo. Per il tuo angelfish per ottenere un inizio sano nel tuo serbatoio, dovresti fornirli un ambiente sano e che inizia con il mantenimento di alta qualità dell’acqua nel serbatoio dell’acqua salata. A parte un serbatoio completamente ciclico e un’elevata qualità dell’acqua, l’angelo di acqua salata ha alcune altre preferenze che dovresti sapere. Mentre queste preferenze possono variare leggermente da una specie all’altra, la maggior parte degli angelfish preferisce ambienti del serbatoio della barriera corallina e le dimensioni possono dipendere dalla specie. Le piccole specie di angelfish possono richiedere solo una dimensione del serbatoio di circa 50 galloni mentre un petrolio e grande angelfish richiedono 100 litri di capacità di serbatoio o più. Fornire il tuo angelfish con un grande serbatoio aiuterà a diminuire le tendenze aggressive e migliorerà le tue possibilità di successo nel mantenere l’angelfish. Prima di acquistare qualsiasi angelo, prenditi il ​​tempo per ricercare le specie specifiche che stai pensando di ottenere in modo da poter soddisfare le tue condizioni del serbatoio alle esigenze di quella particolare specie. È importante colpire il giusto equilibrio in salinità, pH, temperatura e altri aspetti della chimica dell’acqua in ordine per il tuo angelfish di prosperare. Specie consigliata Se vuoi mantenere con successo l’angelfish nel tuo serbatoio di casa, devi attenersi ad alcune delle specie più difficili. Queste specie di angelfish hanno maggiori probabilità di accettare il cibo in cattività e generalmente si adattano bene all’ambiente ristretto del serbatoio di casa. Pearlscale Angelfish ( Centropyge Vrolicki ) – Questo è un esempio di angelfish dell’acqua salata che è particolarmente raccomandato per i principianti – sebbene questi pesci non siano il più colorato angelfish, crescono solo a 4 pollici e sono generalmente poco costosi. Queen Angelfish ( Holacanthus ciliaris ) – Questa specie cresce fino a 18 pollici di lunghezza e mostra una colorazione molto luminosa di blu e giallo. La regina Angelfish è una buona specie per principianti perché è molto resistente, ma richiede almeno 180 galloni nella capacità del serbatoio. Questa specie è anche abbastanza aggressiva, quindi è necessario fare attenzione ai compagni di serbatoi che tienilo con – si nutre di spugne, meduse e vari tipi di fitoplancton. La regina Angelfish dovrebbe essere nutrita piccole quantità diverse volte al giorno. Imperatore Angelfish ( Pomacanthus imperator ) – Questa specie esotica a volte viene chiamata l’angelo imperiale e ha una bella colorazione blu e gialla con strisce orizzontali e una fitta band nera attraverso gli occhi . L’angelfish dell’imperatore cresce fino a 16 pollici in natura, ma di solito è in grado di superare circa 12 pollici in cattività. Questa specie è moderatamente resistente e un po ‘complicata da prendersi cura – è anche semi-aggressivo per natura. Questo angelfish ha bisogno di una dieta ricca di spugna e alghe a spirulina, integrata con varie fonti proteiche come gamberetti di salamoia e gamberetti di mysis. L’angelfish dell’imperatore può essere tenuto in acquari 125 galloni e più grande. Angelfish della coda gialla ( Apolemichthys Xanthurus ) – Conosciuto anche come la crema di Xanthurus Angelfish, questa specie è abbastanza facile da curare, ma è una specie molto aggressiva. L’angelfish della coda gialla cresce fino a 8 pollici e richiede almeno 125 galloni nella capacità del serbatoio. Questa specie ha un corpo color crema con uno spessore nero denso e una pinna caudale gialla – ha anche una pinna dorsale delineata in bianco argentato. Questo angelfish tende a pizzicare i coralli pietrosi ei coralli morbidi, quindi fai attenzione a tenerlo in un serbatoio di reef. Angelfish francese ( Pomacanthus Paru – Questa specie ha una colorazione generale grigio scuro con le mite bilance con punta d’oro sopra il corpo. Quando questa specie è giovane, sono a getto di colore nero con quattro strisce gialle che li fanno sembrare un bombo. L’angelo francese è molto resistente che lo rende una buona scelta per i principianti, ma richiede un serbatoio molto grande – almeno 180 galloni, ma idealmente 250 galloni in capacità. Questa specie cresce a 16 pollici di lunghezza e può vivere per 15 anni o più. L’angelfish francese è onnivoro e preferiscono gli alimenti che contengono spugna e spirulina alghe. Blueface Angelfish ( Pomacanthus Xanthometopon ) – Questa specie è denominata per la colorazione blu sul viso – il resto del suo corpo è anche blu con ribaltamento giallo sulle scale e un giallo pinna caudale L’angelfish BlueFace richiede un grado moderato di cura ed è una specie semi-aggressiva in modo da poter utilizzare cautela quando lo mantenga in un serbatoio della barriera corallina. Questa specie cresce fino a 15 pollici di lunghezza e richiede un serbatoio molto grande, almeno 220 galloni in capacità. L’angelfish blueface pasterà su Live Rock e richiede una supplementazione con la spirulina, i gamberetti e altri alimenti carnosi. Alcune altre specie che potresti anche avere successo con Angeli di Fisher, Ornate Angels, King Angels, sei angeli e angeli a vista blu. Queste specie sono un po ‘meno resistenti, tuttavia, rispetto alle specie elencate sopra. Tuttavia, se sei in grado di mantenere condizioni idrauliche stabili nel tuo serbatoio, potrebbero essere una buona scelta. Specie da evitare Se vuoi aumentare l’angelfish nel serbatoio di casa, vuoi iniziare dandoti le migliori possibilità di successo – questo significa che è necessario selezionare le specie che potrebbero prosperare in cattività. Mentre qualsiasi pesce ha il potenziale per adattarsi alla vita in cattività, alcune specie di angelfish sono note per la loro riduzione dell’adattabilità. Alcune di queste specie includono Bandit Hawaiano Angelfish ( Apolemicthys Arcuatus ), Barred Angelfish ( Centropyge multifasciatus ), Angelfish Regal ( Pygoplites Diacanthus ) e Oroole Angelfish ( Centropyge bicolore ). Il problema principale con queste specie è che spesso non si adattano all’alimentazione della cattività – mentre molti pesci d’acqua salata accetteranno solo cibi vivi, alcune di queste specie angelfish non possono accettare il cibo di alcun tipo in cattività. Alcune specie sono anche particolarmente inclini alla malattia – come l’angelo sbarrato – che li rende molto difficili da mantenere. Questi angelfish possono sembrare bene per qualche settimana quando, in realtà, stanno lentamente affamando a morte. Nel caso di alcune specie, come l’angelo oriolo, meno della metà degli esemplari prigionieri sopravvivono oltre 6 mesi. Apparatori del serbatoio consigliato Gli angelfish dell’acqua salata sono stati conosciuti per diventare molto aggressivi verso altri angelfish nel serbatoio, quindi è necessario scegliere saggiamente i tuoi compagni di carro armato. Poche specie angelfish sono suscettibili di tollerare la presenza di altri angelfish della stessa specie nell’ambiente del serbatoio della casa – alcuni potrebbero anche essere aggressivi verso altre specie angelfish di aspetto simile. Se spero di mantenere più di un angelo nel tuo serbatoio, non aggiungerli tutti allo stesso tempo. Inizia con un piccolo angelfish e aggiungere gli altri lentamente nel tempo, dando a ciascuno di loro il tempo di abituarti al serbatoio e per stabilire il proprio territorio. Sebbene l’angelfish sia spesso aggressivo verso gli altri del loro genere, generalmente tollerano le specie di altre famiglie. I pesci come il lavaggio e il pesce pagliaccio sono generalmente compatibili con una varietà di specie angelfish. Alimentazione e cura In molti casi in cui l’angelfish non riesce a prosperare in cattività, è dovuto all’alimentazione inadeguata. L’angelfish richiede una dieta varia per prosperare e, se non hanno dato i cibi appropriati, possono lentamente morire di fame. La maggior parte degli angelfish accetterà cibi vivi come i gamberetti di salamoia e possono anche accettare cibi surgelati come krill, capesante e gamberetti tagliuzzati. In alcuni casi, potresti essere in grado di adattare il tuo angelfish per accettare cibi commerciali come fiocchi e pellet. Oltre a questi alimenti, dovresti anche essere sicuro di includere la materia vegetale fresca nella dieta del tuo angelfish – cibi come la lattuga romana debba tenere conto di circa un terzo della dieta settimanale del tuo pesce. Per garantire che il tuo angelfish prosperò, alimentano non meno di cinque cibi diversi su base settimanale. Se il tuo angelfish è alimentato adeguatamente e tenuto in un ambiente pulito, non sono suscettibili di soffrire di malattia. Per la maggior parte, gli angelfish dell’acqua salata sono resistenti contro la malattia del pesce dell’acquario, ma possono ancora soccombere a malattie batteriche e protozoi se sono stressate o se la qualità dell’acqua nel serbatoio diminuisce. L’angelfish dell’acqua salata può anche essere leggermente più incline allo sviluppo dell’erosione della linea laterale che, sebbene non sia sempre fatale, può lasciare cicatrici permanenti. Edema, o Bloat, è un altro problema che potresti vedere in angelfish – questa condizione è spesso fatale in un breve periodo di tempo. Il modo migliore per impedire a queste malattie che influenzano il serbatoio è portare a casa esemplari sani e mantenere il serbatoio correttamente. Altre informazioni Quando si sceglie l’angelfish per il serbatoio, potresti voler pensare all’acquisto online piuttosto che dal tuo negozio di animali domestici locali. L’acquisto online consente di avere più una selezione di specie tra cui scegliere e tagli una fase del processo di spedizione (dal fornitore al negozio di animali domestici), invece avere il pesce consegnato direttamente alla tua porta. Tieni presente che dovresti evitare specie che sono molto piccole o molto grandi – piccole anguilli possono richiedere un’alimentazione costante e un grande angelfish può avere difficoltà ad adattarsi alla vita in cattività. Se il tuo negozio di animali domestici è una vasta selezione di pesci d’acquario salata, potresti essere in grado di trovare ciò che stai cercando lì. Quando visiti il ​​negozio di animali, osserva il pesce prima di acquistare per assicurarti che siano sani. Guarda i segnali di pericolo come HOLLOWNESS del corpo, respirazione rapida e alette strappate o sfilacciate che potrebbero indicare la malattia. Se una qualsiasi di queste indicazioni è presente, potresti voler aspettare un’altra spedizione entrare o andare interamente in un negozio diverso. Ricorda che il tuo più sano il tuo angelfish è quando li porti a casa, più probabilmente devono prosperare nel tuo serbatoio. Ora che conosci le basi per mantenere l’angelfish salato sarai in grado di soddisfare il tuo serbatoio ai loro bisogni e avere una migliore possibilità di successo nel sollevarli.

Leggi anche  CREA IL TUO ROCK LIVE PER SERBATOI DI ACQUA SALATA

Popular

More from author

Spotlight sul Wolf Cichlid

Il Wolf Cichlid è una specie grande e aggressiva ma crea un'opzione perfetta per un serbatoio di show. Continua a leggere per saperne...

Gli hobbyists dell’acquario aiutano a risparmiare 30 specie dall’estinzione

Il commercio di animali domestici ottiene un brutto rap per sfruttare gli animali selvatici ma a volte il contrario è vero. Gli hobbisti...

I sorprendenti benefici per la salute di un acquario domestico

in tempi stressanti, avere un acquario domestico potrebbe essere un vantaggio. Continua a leggere per conoscere i primi 6 benefici per la salute...

Acquario Pesce News: Bill ha introdotto per limitare la raccolta di pesci dell’acquario

L'industria dell'acquario dell'acqua salata prende milioni di pesci da oceani in tutto il mondo ogni anno. È stata introdotta una nuova fattura per...